Seleziona rimedio

Scegli il rimedio per...

Reset

Mal di schiena

Il mal di schiena è un disturbo piuttosto comune, che può essere causato da rigidità muscolare, oppure da tensioni delle vertebre o delle articolazioni. Stati infiammatori che provocano dolore solitamente localizzato nella zona lombare, nella parte superiore della schiena o nelle ossa del collo. Se non adeguatamente trattato, il mal di schiena, può avere importanti ripercussioni sullo svolgimento delle normali attività quotidiane, trasformandosi in un malessere cronico invalidante.

Mal di schiena: quali sono le cause

Le cause del mal di schiena possono essere di varia natura, anche se nella maggior parte dei casi, si tratta di un problema di tipo muscolare. Più raramente, il dolore alla schiena può essere provocato da fratture vertebrali, da un’ernia del disco, da nevralgia crurale o da patologie della colonna vertebrale, come la spondilolistesi e la spondilosi lombare. Tra i fattori che favoriscono l’insorgere del problema, troviamo: vita sedentaria, obesità, stress e attività fisica eccessiva. Mantenere una postura scorretta per lunghi periodi provoca un'eccessiva tensione muscolare, così come stress, sovrappeso e sedentarietà possono affaticare la colonna vertebrale.

Altre possibili cause del mal di schiena sono: il freddo, gli strappi muscolari, gli sforzi eccessivi, l’umidità e la cattiva qualità del materasso. Il mal di schiena in gravidanza è un disturbo piuttosto comune, in particolare negli ultimi mesi di gestazione, dove l’aumento di peso del feto comporta un maggior sovraccarico a livello della schiena. Anche in gravidanza è consigliabile fare un po' di attività fisica o di stretching per migliorare la postura e alleviare la sintomatologia dolorosa.

Tipi di mal di schiena

I mal di schiena non sono tutti uguali, ma si differenziano, a seconda della sede di origine, in:

Mal di schiena lombare: un tipo di disturbo molto comune, caratterizzato da tensioni e dolori muscolari nella zona lombare del corpo. Una delle cause principali del mal di schiena lombare è l’eccessivo sollevamento di pesi, una pratica scorretta che può provocare il cosiddetto colpo della strega. Se adeguatamente trattato, il disturbo si risolve in poche settimane.

Mal di schiena superiore: un tipo di mal di schiena che interessa la parte alta del corpo, in particolare il collo e le spalle, provocando torcicollo o infiammazione cervicale.

Mal di schiena dorsale: un problema meno diffuso, che interessa la parte dorsale della schiena, a livello dei reni, e che può diffondersi anche allo sterno, causando difficoltà nella respirazione.

Il mal di schiena può essere caratterizzato da dolore acuto o cronico, accompagnato o meno da difficoltà di movimento e da gonfiore localizzato.

Mal di schiena: quali sono i rimedi?

Guarire dal mal di schiena è possibile, sottoponendosi tempestivamente a trattamenti specifici e utilizzando rimedi farmacologici in grado di ridurre la sintomatologia dolorosa. Creme a base naturale, fasce riscaldanti e cerotti per il mal di schiena hanno un’efficace azione lenitiva e sono utili per combattere l’infiammazione. Tali prodotti agiscono direttamente sulla parte del corpo interessata, per calmare il dolore e sciogliere le tensioni muscolari. Nei casi più gravi è, inoltre, possibile, sempre seguendo le indicazioni del proprio medico curante, ricorrere all'assunzione di FANS o di altri farmaci antidolorifici efficaci contro il mal di schiena.

Infine, l’ipotesi chirurgica può essere presa in considerazione come trattamento contro il mal di schiena in presenza di anomalie o di patologie della colonna vertebrale, come ad esempio l’ernia del disco. Tale opzione deve essere valutata attentamente da parte del medico, solo laddove tutti gli altri trattamenti non avessero sortito gli effetti desiderati.

La fisioterapia, coadiuvata dai trattamenti farmacologici, permette di alleviare il dolore più rapidamente attraverso massaggi, esercizi mirati di stretching o di riabilitazione postulare molto efficaci.

Per prevenire il mal di schiena è innanzitutto importante assumere e mantenere una postura corretta, in modo da distribuire uniformemente il peso corporeo ed evitare stiramenti o strappi muscolari. Se si sta in piedi per molte è bene mantenere la testa alta, con il collo ben eretto, le spalle diritte e il bacino leggermente teso in avanti per sostenere i muscoli della zona lombare. Le donne che soffrono di mal di schiena lombare dovrebbero, inoltre, evitare di indossare scarpe con tacchi troppi alti, che spostano il baricentro del corpo in avanti alterando la distribuzione dei carichi sulla colonna vertebrale.


Anche stare seduti troppo a lungo e in maniera scorretta può provocare il mal di schiena. L’ideale sarebbe dotarsi di una sedia regolabile in altezza, con schienale ergonomico o leggermente inclinato all'altezza della zona lombare. È bene, inoltre, concedersi pause e intervalli regolari per alzarsi, camminare e distendere la schiena.

Anche quando il mal di schiena non è causato da traumi o sforzi eccessivi, ma dipende da patologie della colonna vertebrale, svolgere una leggera attività motoria, come nuotare o passeggiare, può aiutare a rinforzare la muscolatura e a donare elasticità ai legamenti che avvolgono le articolazioni.

(Si consiglia di chiedere sempre un parere medico prima di assumere qualsiasi terapia FARMACOLOGICA. Quanto riportato in questa pagina non sostituisce il parere del proprio medico).

Mal di schiena