Seleziona rimedio

Scegli il rimedio per...

Reset

Acne

La salute del proprio corpo è sicuramente un punto fondamentale per il raggiungimento del benessere, tuttavia non sono rari i fastidi di cui nemmeno ne conosciamo le cause. In questo caso parleremo dei tanto odiati brufoli.


Cos'è l'acne?

Sicuramente avrai sentito parlare decine di volte di questo fastidioso problema, si tratta proprio dell'acne. Essa rappresenta una delle patologie della pelle più comuni e si sviluppa il più delle volte nei teenager.

Non si tratta di una malattia grave che porta con sè grandi rischi, tuttavia può risultare parecchio irritante per la sua persistenza. Dunque sorge spontanea una domanda, che cos'è l'acne?

L'acne si manifesta per differenti motivi, è possibile fare distinzione tra due tipi fondamentali di patologia: l'acne volgare(o giovanile) e l'acne tardiva.

La differenza tra queste due patologie della pelle consiste principalmente nelle motivazioni che portano alla comparsa di quest'ultima, vediamole più da vicino.


L'acne volgare, quali sono le cause?

Probabilmente si tratta della patologia più diffusa, essa si sviluppa nella quasi totalità degli adolescenti per motivi di carattere ormonale, infatti non a caso tende a manifestarsi proprio durante l'età dello sviluppo sessuale.

Generalmente nelle ragazze compare verso gli 11-12 anni, per i ragazzi è invece un po' più tardiva e si presenta verso i 13-14 anni. Questa tipologia d'acne è molto frequente, tuttavia è solita sparire verso i 19-20 anni, quando i sistemi ormonali del corpo si sono ristabiliti del tutto.

Purtroppo questo non vale per tutti, infatti vi sono persone che portano i sintomi dell'acne con sè fino ai 30 o addirittura 40 anni. Come accennato, questa patologia deriva principalmente da squilibri ormonali che favoriscono lo sviluppo di sebo nei follicoli pilo-sebacei.

L'occlusione parziale o totale di quest'ultimi porterà quindi alla formazione dei tanto odiati comedoni (o punti neri) e di pustole (o punti bianchi). Tuttavia non è detto che l'acne volgare debba manifestarsi soltanto durante l'adolescenza, infatti può anche risultare uno dei sintomi di variazioni ormonali che possono trovare causa nelle donne nel ciclo mestruale, o anche negli anni antecedenti la menopausa.


L'acne, quasi sono le cause?

L'acne tardiva, o semplicemente acne, consiste nella manifestazione degli stessi sintomi precedentemente descritti, ma dovuti a cause ben diverse. Proprio per tale ragione l'acne potrebbe presentarsi in diverse occasioni durante la propria vita, pur non avendo alcun tipo di sbalzo ormonale.

Una tra le cause principali deriva dalla proliferazione batterica nei follicoli pilo-sebacei, cioè dalla comparsa di batteri o corpi estranei nel nostro viso. Questa è infatti una delle cause più comuni proprio perché le mani vengono in contatto con decine o centinaia di oggetti ogni giorno ed è molto semplice trasportare tutti questi batteri sul nostro viso.

Dunque è evidente che prima di tutto è necessario evitare di toccare il viso se le mani non sono completamente pulite o anche di evitare che i capelli possano entrarvi in contatto diretto in caso di un cuoio capelluto grasso.

Se la causa scatenante non deriva da qualche possibile errore d'igiene, è allora da ricercare nella quotidianità del soggetto. Sono infatti tre i principali fattori scatenanti in questi casi: lo stress, l'utilizzo di alcuni farmaci oppure di cosmetici non adatti.

Nel primo caso, è fondamentale allentare la tensione quotidiana ed eliminare tutte le possibili cause di stress, infatti quest'ultimo può essere la causa scatenante di tanti malesseri, tra cui anche l'acne.

Se invece la tua quotidianità non è particolarmente compromessa dallo stress, assicurati di non utilizzare farmaci che prevedano nei loro effetti collaterali la comparsa di sintomi riconducibili all'acne.

Altrettanto importante è non utilizzare trucchi che possano risultare ''comedogenici'', infatti essi potrebbero essere una delle cause scatenanti della patologia.


Problemi causati dall'acne

Come accennato precedentemente, l'acne è una patologia che non porta con sè grandi rischi, tuttavia può rappresentare un forte fastidio dal punto di vista estetico ed anche psicologico.

La presenza dei punti neri o dei brufoli può influire molto sul proprio umore e ciò potrebbe peggiorare la situazione creando un maggiore stress. Inoltre è necessario sapere che la rottura forzata di queste infiammazioni, può comportare in alcuni casi alla formazione di cicatrici.

Il più delle volte si tratta di un problema momentaneo, ma nelle forme più gravi di acne è possibile che si formino delle cicatrici in seguito alla rottura di questi grossi brufoli.


I migliori rimedi per combattere l'acne

Fortunatamente esistono diversi metodi per combattere questa patologia, ecco tutti i migliori rimedi per l'acne.

Tra i primi metodi è sicuramente consigliato non toccare il viso a meno che le mani non siano completamente pulite, ovviamente tutto ciò deve essere accompagnato da una pulizia accurata da effettuare 2 volte al giorno. In questo modo si andrà a combattere la proliferazione batterica favorendone la scomparsa.

Inoltre è di fondamentale importanza che questi brufoli non vengano schiacciati per ''tentarne l'eliminazione'', poiché tenderanno a riformarsi, probabilmente peggiori di prima!

Se invece si possiede un taglio di capelli un po' più lungo e questi vanno a finire sul viso, è bene fare in modo che i capelli siano sempre molto puliti, anche tramite l'utilizzo quotidiano di shampoo (possibilmente utilizzandone uno per capelli delicati, così da evitarne il danneggiamento).

Se i motivi di questa patologia non sono di tipo igienico, è necessario quindi eliminare ogni forma di stress eccessiva, un buon rimedio potrebbe essere l'adesione a corsi sportivi come pilates e yoga, i quali favoriscono anche il rilassamento.

Se invece tra le cause non vi è nemmeno lo stress, è importante controllare accuratamente di non utilizzare alcun farmaco che possa riportare queste controindicazioni, e in tal caso rivolgersi al proprio medico per effettuarne la sostituzione.

Nel caso in cui l'acne appaia di lieve entità, quindi non in forma grave, è possibile chiedere aiuto attraverso l'utilizzo di farmaci topici da applicare direttamente sulla cute così da favorirne la scomparsa.

(Si consiglia di chiedere sempre un parere medico prima di assumere qualsiasi terapia FARMACOLOGICA. Quanto riportato in questa pagina non sostituisce il parere del proprio medico).

Acne